sabato 3 ottobre 2020

TO HELL AND BACK/BLACKY MOLE (STORIE BREVI) – ANTONIO PANNULLO (2020) [RECENSIONE]

I frequentatori di questo blog conoscono già a memoria le gesta fumettistiche del Salernitano Antonio Pannullo (altri articoli li trovi qui e qui), un vero e proprio artista/agitatore underground con la passione per l'illustrazione e la musica Rock & Metal.

In queste due nuove uscite (rinsaldato il legame con la sempre attenta EF Edizioni) Pannullo prende a prestito ancora una volta l'immaginario Rock che tutti conosciamo ma lo trasporta sia in un Manga fantascientifico che in alcune storie brevi in bianco e nero dal tocco rigorosamente Black Metal.

Nel primo caso parliamo di "SID – To Hell And Back", una storia ambientata in un futuro non lontano, in cui è possibile realizzare dei cloni di se stessi, dei propri parenti e addirittura di grandi eroi e personaggi del passato. Queste operazioni vengono regolamentate dalle autorità competenti che controllano i codici sorgente delle copie generate. Una scultrice, invece farà molto di più materializzando il suo desiderio proibito di realizzare una copia/simulacro di Sid Vicious, celebre bassista dei Sex Pistols morto di overdose nel 1979.

Il resto lo lascio alla fantasia e all'interesse del lettore...

Aggiungo solo che le tavole create da Antonio sono in bianco e nero, dalle linee marcate e dalle immagini ben definite e futuristiche, realizzate attraverso varie gradazioni di nero e di grigio. Un lavoro dinamico, riflessivo ma ironico allo stesso tempo, appassionante e curato nei minimi dettagli dove Pannullo ci fa sognare una nuova era Punk ambiantata in un futuro prossimo e iper tecnologico con P. K. Dick e Mary Shelley (il riferimento a Frankstein e più che palese...) come genitori spirituali.  

"Blacky Mole, Storie Brevi" è invece un volume di storie dissacranti e irriverenti (cosa non nuova per Antonio), che raccontano le ennesime, avvincenti vicende delle sue famose talpe mutanti. Come già era successo per le opere precedenti "Blacky Sabbath" e "Rattus Norvegicus", in questo albo i protagonisti sono altamente sarcastici e ovviamente amanti del black metal nordico e del suo freddo immaginario con alcune citazioni colte che lascio alla curiosità del lettore.

Perchè Blacky Mole, come molti di voi già sanno, è una invenzione fumettistica che nasce dalla profonda passione dell'autore per la musica estrema e per l' illustrazione, mischiata con uno humor nero e una attitudine profondamente "underground", non dimenticandosi di omaggiare il grande Bonvi e le sue Sturmtruppen.

Antonio Pannullo, classe 1964, nasce inizialmente come grafico per poi appassionarsi all’illustrazione e realizzare anche lavori di prestigio come il comparto illustrativo per il libro “L’ultimo uomo bianco” di R.E. Howard, il creatore di Conan il barbaro. Ha realizzato fumetti per avvicinare i giovani alla storia locale e nazionale e soggetti che rappresentano i luoghi e i protagonisti delle “tribù underground”.

domenica 3 febbraio 2019

CHILDREN OF DOOM: NUOVE RECENSIONI E UN TESTIMONIAL D’ECCEZIONE!


Continua imperterrita e a tappeto la promozione di “Children Of Doom, La Musica dell’Apocalisse da prima dei Black Sabbath ai giorni nostri”, pubblicato da Tsunami Edizioni.
Prima di scorrere le numerose recensioni e segnalazioni è un vero onore poter pubblicare la foto che potete vedere sopra e che ha come protagonista Mario “The Black” Di Donato, pioniere del Doom Mondiale con i nostrani The Black che mostra orgoglioso una copia del libro.
Troverete una intervista in esclusiva a Di Donato dove racconta le connessioni artistiche e culturali tra i suoi meravigliosi quadri e la musica che ha ispirato e contraddistinto la sua carriera più svariate dichiarazioni in altri capitoli.
Mario è uno dei protagonisti più importanti di Children Of Doom e a distanza di tempo non posso che ringraziarlo per il suo contributo e il suo instancabile supporto.
  
Intanto arrivano ottime recensioni del giornalista Nicola Vitale su Rockhard

 Sulla rivista Classic Rock ad opera di Gianni Della Cioppa 
E finalmente anche sulla rivista Rumore, scritta da Andrea Valentini 


Infine segnalo ancora una interessante intervista a tutto tondo su Italia di Metallo e recensioni e segnalazioni positive su:
Metal Hammer 
Silverfish Imperatrix 
XeroSignal12 
Onda Rock

giovedì 22 novembre 2018

CHILDREN OF DOOM: PRIME RECENSIONI E ARTICOLI


Iniziano ad arrivare le prime recensioni, articoli e interviste per Children Of Doom e il suo immaginario medievale, oscuro e drammatico.
Le recensioni dei siti Metalitalia, True Metal e Giornale Metal sono tutte positive e foriere di complimenti per l'impostazione e i temi trattati.
Luc Visconti su Il Mattino di Salerno ha dato ampio spazio al saggio come "Fenomeno Culturale" e potete farvi un'idea leggendo il ritagliopiù in basso.


Carmine Maffei è un grandissimo appassionato dei Black Sabbath e ha organizzato questa bellissima intervista al sottoscritto sul sito L'ottavo dove si parla non solo di Children Of Doom ma anche di Tony Iommi & soci, di Blues maledetto, Stoner, Horror Rock eetc.
L'articolo si intitola: "Vade retro, Sabba! Il ’68 dei Black Sabbath dura da cinquant’anni" e potete leggerlo a questo link. 
Infine splendida recensione del redattore Gioele Valenti sulla rivista ROCKERILLA dove viene colto in pieno lo spirito ossianico e ancestrale del libro.
Vediamo cosa riserverò il futuro per questo saggio a cui ho lavorato con devozione e cura per oltre due anni ed è a conti fatti il progetto più importante che abbia mai pubblicato finora.

giovedì 4 ottobre 2018

CHILDREN OF DOOM DA OGGI IN LIBRERIA!


Esce oggi in libreria "CHILDREN OF DOOM,UN VIAGGIO NELLE SONORITÀ DELL’APOCALISSE, DA PRIMA DEI BLACK SABBATH AI GIORNI NOSTRI", pubblicato dalla Tsunami Edizioni, l'editore anche di Sub Terra e Magister Dixit. 

Come potete notare dalla foto in basso, alla Feltrinelli di Verona ha già guadagnato il suo spazio... tra la Callas e Caparezza 😁

Ma tornando seri posso anticipare che il libro si compone di ben dieci capitoli (più una introduzione e un prologo) che cercano di raccontare il Doom sia come "concetto" che come "fenomeno musicale", toccando anche varie "scene" che potrete scoprire leggendo il libro.

Inoltre sono presenti ben 25 appendici con interviste e contributi esclusivi di:

Carmelo Orlando (Novembre), Brett Stevens (filosofo e autore del saggio Nihilism: A Philosophy Based In Nothingness And Eternity), Marco Melzi (Minotauro Records), Mario “The Black” Di Donato (The Black), Martin Popoff (critico musicale e autore), Niko Skorpio (Thergothon), Mauro Tollini (Black Hole, Epitaph), Diego Banchero (Zess), Kobi Farhi (Orphaned Land), Massimo Gasperini (Black Widow Records), Marco Serrato Gallardo (Orthodox), Paul Groundwell (Peaceville Records), Randy Holden (Blue Cheer), Thomas “Hand” Chaste (Death SS, Paul Chain), Fabio Bellan (Thunderstorm), Regen Graves (Abysmal Grief), Christian Bivel (Adipocere Records), Joe Hasselvander (Pentagram), Greg Chandler (Esoteric), Justin St Vincent (autore del saggio The Spiritual Significance of Music), Mauro Berchi (Ras Algethi, Eibon Records), Misantropus, Paul Kuhr (Novembers Doom), Jordy Middelbosch (Phlebotomized), Albert Witchfinder (Reverend Bizarre), Roberto Messina (Sinoath, The Abyssian), Francesco Chiazzese (Trinakrius), Urlo (Ufomammut).

Oltre 400 pagine di Doom!!!
Correte in libreria, "CHILDREN OF DOOM" vi aspetta!
Doom on 💀💀

venerdì 21 settembre 2018

CHILDREN OF DOOM ESAURITO AL METALITALIA!


BREAKING NEWS
Le copie di CHILDREN OF DOOM disponibili in anteprima al Metalitalia Festival sono ESAURITE in poche ore.
Continua la promozione in anteprima del primo saggio sul Doom mai pubblicato in Italia e se siete rimasti senza potete comunque prenotarlo sul sito di Tsunami Edizioni a questo indirizzo
Chi lo prenota da ora avrà il libro direttamente a casa sua con qualche giorno di anticipo rispetto all'uscita in libreria e troverà nella busta il simpatico gadget che vedete nella foto.

***
Eduardo Vitolo
CHILDREN OF DOOM UN VIAGGIO NELLE SONORITÀ DELL’APOCALISSE, DA PRIMA DEI BLACK SABBATH AI GIORNI NOSTRI

Il Doom non è solo un genere musicale ma è anche e soprattutto un concetto antico quanto l’uomo che verrà poi interpretato e decodificato in varie epoche storiche per arrivare sotto forma di musica, oscura e tragica, fino al nuovo millennio. Children Of Doom è un resoconto complesso ed eterogeneo di questa ombrosa evoluzione, sonora e concettuale che, da sempre, coinvolge scene e musicisti di ogni parte del mondo, tutti uniti sotto un unico, terribile archetipo: quello della morte e della fine imminente di tutte le cose. Un lungo excursus che parte dagli anni bui e superstizioni del Medioevo, passando per i primi, sconosciuti pionieri del genere, fino ad arrivare agli eroi solitari e drammatici del vero Doom e una folta schiera di seguaci e sinistri prosecutori che non accenna a fermarsi. Oggi, più che mai, Doom on! 

Con interviste e contributi esclusivi di: 
Carmelo Orlando (Novembre), Brett Stevens (filosofo e autore del saggio Nihilism: A Philosophy Based In Nothingness And Eternity), Marco Melzi (Minotauro Records), Mario “The Black” Di Donato (The Black), Martin Popoff (critico musicale e autore), Niko Skorpio (Thergothon), Mauro Tollini (Black Hole, Epitaph), Diego Banchero (Zess), Kobi Farhi (Orphaned Land), Massimo Gasperini (Black Widow Records), Marco Serrato Gallardo (Orthodox), Paul Groundwell (Peaceville Records), Randy Holden (Blue Cheer), Thomas “Hand” Chaste (Death SS, Paul Chain), Fabio Bellan (Thunderstorm), Regen Graves (Abysmal Grief), Christian Bivel (Adipocere Records), Joe Hasselvander (Pentagram), Greg Chandler (Esoteric), Justin St Vincent (autore del saggio The Spiritual Significance of Music), Mauro Berchi (Ras Algethi, Eibon Records), Misantropus, Paul Kuhr (Novembers Doom), Jordy Middelbosch (Phlebotomized), Albert Witchfinder (Reverend Bizarre), Roberto Messina (Sinoath, The Abyssian), Francesco Chiazzese (Trinakrius), Urlo (Ufomammut).

venerdì 7 settembre 2018

PRENOTA CHILDREN OF DOOM!


Aperte prenotazioni per CHILDREN OF DOOM, un viaggio nelle sonorità dell'apocalisse da prima dei Black Sabbath ai giorni nostri, di Eduardo Vitolo.

Il volume, di oltre 400 pagine, sarà in libreria dal 4 ottobre, ma potete preordinarlo già da ora sul sito di Tsunami Edizioni a questo indirizzo

Chi lo prenota da ora avrà il libro direttamente a casa sua con qualche giorno di anticipo rispetto all'uscita in libreria e troverà nella busta il simpatico gadget che vedete nella foto.

***

Eduardo Vitolo 
CHILDREN OF DOOM UN VIAGGIO NELLE SONORITÀ DELL’APOCALISSE, DA PRIMA DEI BLACK SABBATH AI GIORNI NOSTRI 

Il Doom non è solo un genere musicale ma è anche e soprattutto un concetto antico quanto l’uomo che verrà poi interpretato e decodificato in varie epoche storiche per arrivare sotto forma di musica, oscura e tragica, fino al nuovo millennio. Children Of Doom è un resoconto complesso ed eterogeneo di questa ombrosa evoluzione, sonora e concettuale che, da sempre, coinvolge scene e musicisti di ogni parte del mondo, tutti uniti sotto un unico, terribile archetipo: quello della morte e della fine imminente di tutte le cose. Un lungo excursus che parte dagli anni bui e superstizioni del Medioevo, passando per i primi, sconosciuti pionieri del genere, fino ad arrivare agli eroi solitari e drammatici del vero Doom e una folta schiera di seguaci e sinistri prosecutori che non accenna a fermarsi. Oggi, più che mai, Doom on! 

Con interviste e contributi esclusivi di: Carmelo Orlando (Novembre), Brett Stevens (filosofo e autore del saggio Nihilism: A Philosophy Based In Nothingness And Eternity), Marco Melzi (Minotauro Records), Mario “The Black” Di Donato (The Black), Martin Popoff (critico musicale e autore), Niko Skorpio (Thergothon), Mauro Tollini (Black Hole, Epitaph), Diego Banchero (Zess), Kobi Farhi (Orphaned Land), Massimo Gasperini (Black Widow Records), Marco Serrato Gallardo (Orthodox), Paul Groundwell (Peaceville Records), Randy Holden (Blue Cheer), Thomas “Hand” Chaste (Death SS, Paul Chain), Fabio Bellan (Thunderstorm), Regen Graves (Abysmal Grief), Christian Bivel (Adipocere Records), Joe Hasselvander (Pentagram), Greg Chandler (Esoteric), Justin St Vincent (autore del saggio The Spiritual Significance of Music), Mauro Berchi (Ras Algethi, Eibon Records), Misantropus, Paul Kuhr (Novembers Doom), Jordy Middelbosch (Phlebotomized), Albert Witchfinder (Reverend Bizarre), Roberto Messina (Sinoath, The Abyssian), Francesco Chiazzese (Trinakrius), Urlo (Ufomammut).

*****
L'autore: Eduardo Vitolo è giornalista freelance, saggista musicale, blogger, autore e speaker radiofonico. Sinora ha pubblicato i seguenti libri: Horror Rock, la musica delle tenebre (Arcana Edizioni, 2010), Sub Terra, Rock Estremo e Cultura Underground in Italia, 1977 – 1998 (Tsunami Edizioni, 2012), Black Sabbath, Neon Knights. Testi commentati (Arcana Edizioni, 2012), Magister Dixit, la Leggenda Esoterica di Jacula e Antonius Rex (Tsunami Edizioni, 2015).

Le Tempeste 20 - 416 pagine - 16x23 - ISBN 978-88-94859-17-1 - 22,00 Euro

giovedì 6 settembre 2018

CHILDREN OF DOOM AL METALITALIA FESTIVAL!


In anteprima nazionale al Metalitalia Festival 2018 (tra i tanti Candlemass, Tiamat etc.) sarà presentato ai lettori “Children Of Doom”, con una tiratura esclusiva per l’evento.
Il libro sarà disponibile allo stand della Tsunami Edizioni in largo anticipo sulla data di uscita in libreria fissata per il 4 Ottobre 2018.
Un’occasione per poter essere presenti ad un grande festival e, tra una band e l’altra, sfogliare in anteprima un libro che già è un piccolo cult.