martedì 10 gennaio 2012

IO COMPRO ANCORA VINILI!

Venerdì 6 Gennaio 2012, ho inaugurato l'anno al meglio visitando la Fiera del Disco di Salerno.
Per il sottoscritto è un appuntamento imperdibile, che seguo in religioso ed estatico silenzio ogni anno, impolverandomi le mani tra centinaia e centinaia di scatoloni alla ricerca del vinile venduto negli anni '90 o mai preso prima.
Acquistare un vinile, seppur usato (quelli rari o nuovi raggiungono cifre consistenti che non potrei permettermi in questo triste periodo storico), mi riporta indietro nel tempo quando ero un semplice ragazzino di 15 anni, alla ricerca di un disco che mi riempisse le giornate, trascorse per la maggior parte a scuola o a studiare chiuso in casa.
Sono nato nel Dicembre del 1974 e i primi album che ho acquistato nella mia vita sono stati o vinili o musicassette (colleziono anche queste ultime come potete vedere qui).
In tal caso stiamo parlando degli anni '80.
Solo nei primi anni '90 i miei genitori mi hanno regalato uno splendido Stereo Pioneer, munito di lettore con cartuccia "carica cd" che mi ha fatto fare il salto di qualità come ascoltatore non occasionale di musica.
Quello stereo è stato un fidato amico per anni ed ancora oggi, seppur malfunzionante (praticamente funziona solo la radio) giace accanto alla mi scrivania come un prezioso testimone del mio passato di adolescente patito di Rock e Metal.
In realtà non ho mai smesso.
Ho continuato a comprare cd finchè i prezzi me lo permettevano e ho messo momentaneamente da parte il vinile, a volte vendendo qualche esemplare che in passato non mi aveva convinto.
Nell'era degli Ipod e degli Mp3 (che sia chiaro posseggo!) ho riscoperto il fascino antico e magico del vinile e ho iniziato a frequentare fiere e negozi che li vendono ancora oggi.
Non ho più il piatto per ascoltarli (rotto anche quello...) eppure mi basta saperli in mio possesso. Sdraiarmi sul divano e studiare i testi, le copertine, i disegni, le foto mi fa stare ancora bene, come se non fossero trascorsi oltre venti anni.
In un periodo in cui se non sei al passo coi tempi, sembri quasi un matusa o uno stupido, io guardo sicuramente al futuro ma guardo anche al passato e alla fine se devo essere sincero trovo più conforto in quest'ultimo, ritrovando un'identità precisa e lampante che col tempo pensavo di aver peduto completamente.
Di seguito una serie di vinili acquistati o regalati al sottoscritto di recente:














9 commenti:

Nick ha detto...

E' una cosa che capisco ed approvo.
Nei vinili trovo un anima che spesso manca nei supporti moderni.
Se non ricordo male anche qui a Padova c'è una fiera del vinile, io in questi tempi ho dovuto lasciare da parte molte cose, compresa la passione per la musica, ma quella sarà la prima cosa che recupererò appena la mia situazione migliorerà.

ROBERTO ha detto...

Questo post mi ha colpito! Colleziono vinili da una vita, da alcuni anni non ho più il piatto, ma ho continuato imperterrito ad acquistarli. Vuoi mettere il fascino di un 33 giri!
Buona serata.

Clau nel garage ha detto...

anche io compro ancora vinili, e soprattutto li ascolto! :-P

EDU ha detto...

@Nick
Le fiere del vinile sono un tuffo nel passato e spesso sono anche foriere di incontri stimolanti e piacevoli.
In un periodo in cui "o ti fai gli amici su Facebook o sei out", io provo ancora piacere a fare cose "antiche" ma tremendamente appassionanti.

@Roberto
Grazie mille!
Condividiamo la stessa passione e ancora la stessa curiosità verso una forma di intrattenimento che lascia enorme spazio alla fantasia.
Cosa c'è di meglio?
A presto.

@Clau
Qua la mano! ^__^

Roberto ha detto...

purtroppo il mondo del vinile, quello usato, è in mano al 70% a speculatori e finti appassionati. prezzi alti e approfittatori delle debolezze altrui...

EDU ha detto...

@Roberto
Come in ogni cosa della nostra infima esistenza ci sono sfruttatori e parassiti.
Posso dirti che ho un paio di amici che lo fanno da anni più per passione che per pecunia. E di solito mi rifornisco da loro.
Poi c'è sempre scelta...non per forza dobbiamo comprare un vinile da 100 euro. La ricerca dell'affare è sempre un'avventura!

Vic ha detto...

Ottima scelta negli ultimi acquisti. Raro scoprire gente che ascoltava e ascolta roba del calibro di Mindfunk o My Sister's Machine! \m/

EDU ha detto...

Ciao Vic
Grazie mille
Mindfunk avevo anche Dropped in doppio vinile ma l'ho venduto anni fa.
My Sister's Machine ottimo gruppo un po' sottovalutato nel mare magnum del Grunge.
Saluti

Manuel ha detto...

Appassionano molto anche a me!Sono in possesso di molti vinili a cui sono affezionato ma anche molti da vendere, se siete interessati per qualsiasi informazione e quant'altro non esitate a contattarmi : llllmanuelllll@gmail.com