sabato 26 maggio 2012

ONDA SOLARE IN CONCOMITANZA COL TERREMOTO IN EMILIA?


Ne avevamo già parlato in un post tra i più letti nel blog.
Di recente la terra è interessata da una serie di tempeste magnetiche provocate da eruzioni solari che sembrano abbattersi regolarmente sul nostro pianeta.
L'ultima da segnalare è quella del 20 Maggio così descritta su Meteoweb:

Un’onda d’urto interplanetaria, eventualmente associata ad un brillamento solare di classe M5, ha colpito il nostro campo magnetico la notte del 20 Maggio, alle 4:00 ora italiana. L’arrivo dell’onda ha causato un’intensa attività geomagnetica attorno ai poli del pianeta, e varie aurore boreali alle alte latitudini. L’impatto ha prodotto un fronte d’onda di propagazione all'interno della magnetosfera di parecchie migliaia di chilometri in orbita geostazionaria intorno alla Terra. Naturalmente, nonostante la rara coincidenza, il fenomeno non è da associare al terremoto che nello stesso istante ha colpito l’Emilia Romagna con una scossa pari alla magnitudo 5.9 sulla scala Richter.


Quindi niente allarmismi.
L'ennesima Onda abbattutasi sulla terra ha causato solo eventi di scarsa importanza come Aurore Boreali e un'attività geomagnetica più intensa intorno ai poli del pianeta.
Inoltre bisogna aggiungere come riportato anche sul sito Bresciatoday che la prima scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata all'1:13 in Pianura Padana, tra le province di Modena, Mantova, Ferrara e Rovigo, mentre una seconda all'1:43 di magnitudo 2.2, e SOLO una terza verso le 4:03 di magnitudo 5.9 con ipocentro a 10,1 km di profondità ed epicentro 36 km a nord di Bologna.
Insomma non sembra esserci un collegamento fattibile tra l'onda solare e il terremoto in Emilia.

Non mancano altre ipotesi:
Ladyghost sul blog "Pensiero Spensierato" (e coinvolta personalmente dall'evento sismico) ha ipotizzato una ennesima coincidenza tra una eclissi anulare di sole, avvenuta sempre il 20 Maggio e il terremoto nel Nord Italia
Possibile?
Vi rimando al suo post per ulteriori approfondimenti

Infine la nota scrittrica Barbara Baraldi, nel suo blog personale "Scritture Barbariche" ha ipotizzato invece un terribile legame tra lo sciame sismico e alcune trivellazioni della Società ERG svoltesi di recente nei luoghi interessati dal sisma
Possibile?
Anche in questo caso vi rimando al post in questione.

Una cosa è certa: convivere con un terremoto è un evento traumatico che lascia segni indelebili nella nostra vita e nella nostra quotidianità.
Nel 1980 avevo quasi sette anni e una sera come tante, insieme ai miei genitori, vidi il salotto tremare come se fosse stato afferrato da una forza ciclopica.
Riuscimmo a scendere in strada e la casa fortunatamente non ci crollò addosso.
Nei mesi successivi vivemmo in auto, attendendo ora dopo ora una nuova scossa.
Ai nostri occhi sembrava la fine del mondo.
Dopo diverso tempo ritornammo alla nostra casa, malandata ma ancora in piedi e tutto tornò lentamente alla normalità
Ma da allora, ogni volta che metto il pigiama e mi infilo sotto le coperte, avverto sempre il serpeggiante timore di una nuova scossa di terremoto e delle sue inevitabili e tragiche conseguenze.

5 commenti:

Nick ha detto...

Ricordo il terremoto del 1980, io fui più fortunato, dormimmo in macchina solo tre o quattro notti. Ma il Terremoto è un esperienza che ti cambia la vita.
Inutile dire che sono vicino alle persone che l'hanno subito sulla loro pelle in questo caso.

LadyGhost ha detto...

grazie per avermi linkata Edu, ti posso solo dire che sono letteralmente terrorizzata da questo terremoto infinito. Non sembra fermarsi più. Scosse continue, non tutte forti per fortuna, ma le sento, e ti assicuro che non è un'impressione, le sento proprio e il sito INGV me ne dà conferma...che sta succedendo??

EDU ha detto...

@Nick

Sicuramente anche se per poco tempo è un'esperienza che non auguro nemmeno al peggiore de miei nemici.

@Lady

Grazie a te per il commento e ti auguro vivamente di superare presto questo traumatico evento. Forza!

angie ha detto...

Non continuamente, ma le ho sperimentate anch'io, in questi ultimi giorni, ma ricordo molto bene un terremoto di tanti anni fa, il suo orrendo boato ed una scossa da far rizzare i capelli dalla paura.
Sconvolge profondamente..non ti senti più al sicuro da nessuna parte....
Ciao
Angie

EDU ha detto...

@Angie
Posso immaginare i tuo panico. Non lo auguro nemmeno al peggiore dei miei nemici.
Ciao.