domenica 2 maggio 2010

AUTORI VARI – LAMA E TRAMA ( PERDISA POP – 2010)

Sarò sincero.
Quando ho ricevuto quest’antologia pubblicata da Perdisa, ho avuto un momento di smarrimento.
Non amo recensire questo tipo di pubblicazioni.
Lo trovo un compito arduo e tutto sommato scomodo.
Forse mi è andata bene, forse ho troppi pregiudizi che in qualche modo dovrei eliminare, ma questo libro “tematico” si legge che è un piacere.
Una vera sorpresa!
Dato tecnico: i racconti pubblicati sono il meglio delle settima edizione del celebre premio letterario “Lama e Trama”, dedicato al giallo e al noir.
Le storie sono ispirate a coltelli, pugnali e altri oggetti contundenti.
Finito il lato tecnico parliamo dei contenuti, iniziando dal vincitore:
“Menù da taglio”di Renzo Brollo è un racconto memorabile.
Merita la vittoria.
Fantasioso, bizzarro, splatter, poetico. Uno stile che mi ha ricordato da vicino quello di Tiziano di Sclavi dei bei tempi. Onore al merito.
Più prevedibili ( soprattutto nei temi) quelli di Angelico e Picatto che comunque mantengono una qualità molto alta e sono piacevoli da leggere.
Belle le ambientazioni storico/sociali del “Ricettario del Killer” di Valentino Sergi.
Ambientato in una Sicilia torrida e violenta, racchiude un’anima noir e un tocco “camilleriano” che seduce dalle prime righe.
Tra i racconti selezionati dei non-vincitori, spicca “Pupel” di Cristian Fabbi, storia ombrosa di vendette e consuetudini sanguinarie radicate nella cultura dell’est, l’elegia di autolesionismo e morte dai toni agghiaccianti di Marilù Oliva e i sempre attuali casi di cronaca nera ( fantasiosa ma neanche tanto..) di Conventi e Borsani,
Tra i racconti dei giurati da segnalare sicuramente quello della brava scrittrice napoletana, Diama Lama, visionario e orrorifico al punto giusto, e il resoconto della passaggio all’età adulta ( invero molto “kinghiano”), scritto magistralmente da Alberto Custerlina.
Questi sono i lavori che mi hanno convinto maggiormente ma ripeto, dal mio modesto punto di vista, la qualità mi sembra alta.
Sarò di nuovo sincero.
Non so a quale target di lettori ( parliamo di marketing) questo tipo di operazione editoriale potrà essere rivolto.
Ma è un piacere constatare che il lavoro di selezione è stato fatto con attenzione e passione.
Insomma un buona lettura.

5 commenti:

renzo brollo ha detto...

ho letto la tua impressione sul mio racconto e ti ringrazio davvero. Renzo

eddyworld ha detto...

Grazie a te per il commento e complimenti sinceri per la vittoria.

Cristian Fabbi ha detto...

Grazie del commento e della considerazione.
Cristian

eddyworld ha detto...

Grazie a te per il commento,Cristian.
Complimenti sinceri.

Al Custerlina ha detto...

bravo e grazie!
Mi ha fatto un enorme piacere che tu abbia riconosciuto l'omaggio al Maestro! ;)