martedì 14 febbraio 2012

L'HORROR ROCK DIVENTA UN GENERE MUSICALE?

Martedì 14 Febbraio
Ore 18:35

Google Alert sulla mia gmail personale segnala un articolo sul web che parla di Horror Rock.
Apro il link e viene fuori questo articolo
Titolo: "Aerosmith e Stephen King ideatori di un nuovo genere musicale: l'horror rock"
Il succo del discorso è presto detto:

In un’intervista rilasciata alla rivista Classic Rock Jack Douglas, produttore della storica rock band di Boston (responsabile, fra gli altri, degli album classici della band Get Your Wings, Toys in the Attic e Rocks), spiega di aver preso in considerazione l’idea di reclutareStephen King, l’autore di Shining per scrivere alcuni testi per la nuova fatica della band di Living On The Edge. Nella stessa intervista il produttore degli Aerosmith ha dichiarato di aver tentato di convincere il gruppo che Steven King avrebbe potuto aiutare Steven Tyler per la stesura dei testi del nuovo album.

Come ho scritto su Facebook, in risposta a un lettore del nostro saggio che osservava in maniera acuta che l'Horror Rock è gia' un genere anche senza lo sdoganamento dei critici che come sovente accade arrivano con eoni di ritardo, un riconoscimento "ufficiale" (magari in America dove il rock è nato!) da parte della critica istituzionale darebbe ancora più visibilità e attenzione al nostro saggio e alle nostre ricerche in tema.
Spero che la cosa possa diventare realtà.
Sarebbe il coronamento di un sogno e allo stesso tempo il ricoscimento definitivo al duro lavoro di ricerca e di scrittura svolto da me e Lazzati nel 2010.
Perchè, ed è bene precisarlo, Horror Rock, la musica delle tenebre è stato ed è tuttora un saggio che indaga e approfondisce il legame (fortissimo) tra musica rock e letteratura, cinema, mitologia e fumetto horror.
Se poi gli Aerosmith hanno deciso di coinvolgere il Re dell' Horror, Stephen King nel loro nuovo disco che verrà poi definito dai critici come Horror Rock, allora spero che qualcuno si svegli una mattina e segnali al mondo intero che due giovani autori italiani hanno approfondito questo tema in 400 e passa pagine di saggio, disponibile per una delle più importanti case editrici sulla musica in Italia: Arcana Edizioni.


2 commenti:

Nick ha detto...

Beh, dai almeno potrai dire una volta per tutte che quelli che all'inizio hanno sottovalutato Horror Rock avevano torto marcio.
Io non riesco ad immaginare maggior soddisfazione di questa.

EDU ha detto...

Sperem, Nick. ^__^