domenica 11 marzo 2012

TSUNAMI SUL SOLE: L'ONDA SI ABBATTE SULLA TERRA?

No, non è il titolo di un prossimo numero di Urania, in vendite in tutte le edicole.
A furia di scrivere sempre di 2012, di fine del mondo, di apocalisse, ce la stiamo tirando addosso sul serio!
Ieri sera alle 18:44 l’organo si stampa ANSA ha reso pubblica una notizia importante di cui riporto i passi essenziali:

Un violentissimo tsunami di plasma e' stato generato sul Sole dall'ultima potente eruzione, avvenuta ieri. L'evento ha prodotto uno sciame di particelle ad alta energia che, secondo le previsioni dell'Agenzia americana per gli oceani e l'atmosfera (Noaa), potrà investire la Terra.

E ancora:

La tempesta in arrivo e' al momento classificata nella categoria M, che indica un livello di intensita' intermedio tra la classe C (la piu' debole e praticamente priva di serie conseguenze) e la classe X (la piu' forte e rischiosa per il funzionamento di satelliti, telecomunicazioni e linee elettriche). A scatenare lo tsunami solare e' ancora la stessa macchia che nel giro di pochi giorni ha provocato ben due tempeste, chiamata AR1429. Secondo gli esperti del centro Goddard della Nasa la tempesta potra' insvestire la Terra nella mattinata dell'11 marzo.

Nei mesi passati erano già apparsi diversi articoli che anticipavano lo tsunami solare. Secondo le previsioni degli scienziati, il Sole avrebbe raggiunto la sua massima attività nel periodo che va dalla fine del 2011 all’inizio del 2012, e si sarebbe trattato di un’attività talmente intensa che avrebbe influenzato notevolmente l’operato delle attrezzature elettriche e di navigazione sulla Terra. Infine secondo quanto affermato da un gruppo di astronomi europei ed americani, nel periodo della sua massima attività sul Sole si sarebbero formate dalle 90 alle 140 nuove macchie.
Quali sarebbero le conseguenze di una tempesta solare? Un ritorno al Medioevo!
Guardate questo video!



Ma se 150 anni fa, nel 1859, ad andare in tilt furono solo le reti del telegrafo, nel mondo attuale in cui le telecomunicazioni sono alla base delle nostre risorse di vita, una replica attuale di quell’evento potrebbe causare una devastazione economica e sociale significativamente più ampia e potenzialmente catastrofica, come hanno affermato nel 2009 ricercatori dell’Accademia nazionale delle scienze, che hanno condotto uno studio commissionato dall’ente spaziale americano.

Danilo Arona, uno dei più attenti studiosi in Italia del fenomeno “Onda”, connesso ovviamente al sole, non molto tempo fa, aveva scritto un interessante articolo nella sua rubrica su Carmilla, denominata "La Luce Oscura". Titolo dell'articolo: “Insonnia Magnetica”.
Ecco alcuni passi più significativi:

Nelle ultime due settimane di novembre migliaia di persone che in Italia non ne avevano mai sofferto hanno manifestato pesanti disturbi del sonno, stati di ansia e nervosismo oltre il personale tasso di normalità, incubi. Non sono illazioni, ma dati provenienti da punti d'osservazione quali studi medici, farmacie ed erboristerie, che personalmente frequentiamo per lavoro: certo, non mancano le spiegazioni spicciole per un picco del genere – dalla crisi planetaria al pagamento delle tasse, allo stress generalizzato che nessuno risparmia -, ma le spiegazioni spicciole mostrano il fianco debole della genericità e spesso dell'ovvio che alla fine poco spiega. Allora mi concedo di segnalare qualche significativa coincidenza. In quel periodo sulla Terra è arrivata l'Onda – lo so, ci risiamo... - dello Tsunami solare. Non è un'invenzione di noi fan del 2012. La notizia è stata ufficializzata dalla NASA grazie a un sistema chiamato “Solar Terrestrial Relations Observatory” (STEREO, si tratta di una coppia di satelliti gemelli che registrano gli eventi che accadono sul sole) e non ci sono dubbi sulla realtà del fenomeno.

Secondo Arona le conseguenze di un’Onda Solare sarebbero quantomeno catastrofiche non solo sul piano fisico ma anche e soprattutto sul lato psicologico e psichico:

A) Sul piano mentale, si creerà confusione nei nostri processi di pensiero; sarà difficile “pensare lucidamente”, comunicare l’un l’altro chiaramente, e persino capire dei concetti che prima apparivano più che ovvi. Il pensiero-lineare parrà mancarci e la logica fallire il bersaglio.

B) Vivremo anche interferenze nelle nostre facoltà mnemoniche (a breve e lungo termine). Sul piano emozionale, vivremo ondate di inattesa paura, rabbia e dolore. Molte persone, il cui comportamento appare solitamente tranquillo, calmo e controllato, diverranno imprevedibili. Accessi emotivi inaspettati da parte di personaggi pubblici diventeranno la norma (e sta già succedendo).

C) Ci sentiremo sopraffatti da stati emozionali per noi impossibili da descrivere. I conflitti emotivi tra individui, gruppi e nazioni aumenteranno in modo esponenziale. E i farmaci che bloccano autentici stati emozionali diventeranno di uso sempre più comune.

D) La maggioranza della famiglia umana farà una grande fatica a comprendere il nesso tra la crescente attività solare e le conseguenti ondate di disturbi nei nostri campi fisico, mentale, emozionale e vibrazionale.

E) Lo Tsunami solare, è un'onda coronale che punta direttamente verso la Terra. Il pianeta è bombardato dalle tempeste magnetiche. E’ in questo frangente che le conseguenze fisiche dell’evento solare hanno un impatto su di noi. Ciò può variare da danni ai satelliti al crollo dei sistemi di informazione e di alimentazione, da attività climatiche senza precedenti all’attivarsi di manifestazioni vulcaniche e sismiche.

F) La Terra viene bombardata dalle radiazioni (come facciamo con le cellule cancerogene durante la chemioterapia), il che è visibile sotto forma di aurore boreali: spettacolari manifestazioni di luce che piovono sulla terra dall’emisfero nord. Tale fenomeno è anche noto col nome di Luci del Nord o, negli scritti profetici, “le luci nel cielo”.

G) Queste eruzioni solari influenzano il campo magnetico terrestre, oltre a varie altre cose, causando delle tempeste geo-magnetiche. Dal momento che il campo magnetico umano individuale e collettivo è inscindibile da quello della Terra, una tempesta magnetica ribolle sulla superficie terrestre e simultaneamente nel chakra cardiaco della coscienza umana, individuale e collettiva. Questa attività manda in corto-circuito la nostra capacità, individuale e collettiva, di selezionare tra i ricordi che scegliamo di riconoscere e quelli che scegliamo di sopprimere. Ciò fa sì che dei ricordi profondamente rimossi inizino a venire alla superficie della nostra consapevolezza conscia; ricordi che sono più antichi di qualsiasi documento storico esistente. Poiché la nostra consapevolezza è assuefatta all’essere rivolta verso l’esterno, non percepiamo questi ricordi emergenti come “immagini nella nostra mente”, bensì come qualcosa che avviene “fuori da noi”, causandoci un disagio crescente; tali ricordi risalgono a galla, andando ad accrescere conflitti e circostanze esterne della nostra esperienza terrena, che ci causano paura, rabbia e dolore.

Accadrà davvero tutto questo?
Io tocco ferro e da stamane scruto il cielo nuvoloso per capire cosa sta realmente succedendo.
Per ora tutto tace.
Il computer funziona, il cellulare è acceso e la linea Wind è attiva. La mia ragazza mi ha chiamato sul telefono di casa cinque minuti fa e mio padre sta guardando il telegiornale alla Tv.
L’Onda non è ancora arrivata?
Solo troppo allarmismo o cospirazionismo?
La fine del mondo è solo nella nostra mente (come la crisi secondo alcuni) o i Maya hanno visto giusto secoli fa?
Sul web c’è già qualcuno che ha minimizzato il tutto a un semplice temporale.
Io intanto ho aperto un nuovo dossier e se possibile (corrente permettendo) parlerò ancora di eventi che sembrano annunciare una (presunta) fine dell’umanità, sperando di coinvolgere anche qualche illustre esperto.

4 commenti:

angie ha detto...

Caro Edu, hai scritto in modo analitico quello che potrebbe accadere, eppure una tempesta solare si è gia scatenata dal 7 marzo 2012 e non lo affermo io ma studi scientifici, il link l'ho riportato sul mio articolo materia oscura ed imprevedibile nell'ultima riga, ma su internet la notizia è dilagata.
Ancora non è accaduto nulla, alle telecomunicazioni, almeno ciò appare..resta da vedere...se anche noi supereremo indenni questa tempesta, noto comunque un discreto aumento di stanchezza ed aggressività...nelle persone, e lo scorso venerdì io stessa ho reagito in modo aggressivo verso un mio collega peraltro davvero maleducato...
Non ci resta che attendere ed incrociare le dita.
Un caro saluto
Angie

Simone ha detto...

Vabbe', ma quanto durerà 'sta tempesta solare? Se dura 1 giorno chissene frega, se dura 10 anni ci inventeremo qualcosa per far funzionare lo stretto indispensabile (tipo delle semplici gabbie di Faraday attorno agli edifici e amen.

Simone

Nick ha detto...

Finora tutto bene.

EDU ha detto...

@Angie

Per ora non è accaduto nulla. Per quanto riguarda il resto penso che Arona sia stato molto chiaro in proposito e io condivido il suo parere.

@Simone

Tu pensi? Io non sarei così ottimista. Cmq è un pericolo segnalato da esperti del settore e di sicuro qualcosa si dovrà fare prima o poi.

@Nick

Meno male. ^__^