mercoledì 19 dicembre 2012

ALIEN CEMETARY?

Ricordate il film Alien Nation (Nazione di alieni)?
Era un film del 1988, diretto da Graham Baker (ricordate il film "Beowulf" con Cristopher Lambert? Il regista è sempre lui...) dove una popolazione di profughi alieni trovava rifugio sulla Terra di.
Malgrado siano un popolo pacifico, per niente violento, l'integrazione con i nostri cari terrestri risulta difficile e la maggior parte finisce per vivere nei ghetti in condizioni che dire pietose è dire poco.
Com'erano gli alieni di Baker? Fondamentalmente come noi tranne un cranio allungato a dismisura e strane tinte leopardate a completare il tutto..

Ora arriva una notizia tra il serio e il faceto: sembra che abbiano trovato i progenitori degli alieni di Baker in Messico. 
Possibile? 
A soli 300 metri dal villaggio di Onavas, nella parte meridionale dello stato di Sonora, è stata rinvenuta una sepoltura collettiva composta da venticinque persone, tredici delle quali presentano una strana deformazione del cranio. Cinque degli individui con la deformazione cranica presentano anche una mutilazione dentale. 
Secondo gli antropologi la pratica culturale dell'allungamento del cranio è tipica delle popolazioni precolombiane rinvenute a sud dello stato di Sinaloa e nel nord di Nayarit, ma rappresentano un'assoluta novità per Sonora.
Inoltre alcuni scheletri presentano ornamenti realizzati con conchiglie e lumache che si trovano nella regione del Golfo della California. Si tratta di bracciali, un anello al naso, orecchini, pendenti e collane di perline. Inoltre, una persona è stata sepolta con un guscio di tartaruga collocato all'altezza dell'addome.
Insomma non si tratterebbe di alieni ma di un popolo misterioso con abitudini simili a quelle precolombiane.
Eppure quando ho visto le foto (che trovate anche qui) subito mi sono venuti in mente quegli strani e curiosi alieni che si facevano trattare come pezze da piedi dagli uomini nel famigerato film di Baker e ho avuto un moto di nostalgia e tenerezza.
Poi ho immaginato il prequel della pellicola (e chissà che il ceneasta americano non ci stia già pensando...):
un ufo carico di alieni atterra in Messico. Instaurano un rapporto amichevole e costruttivo con gli indigeni locali, fondando una civiltà progredita che elevava piramidi enormi e venerava strani dei provenienti dalle stelle.
Un giorno i velieri dei conquistadores spagnoli sbarcano sulla riva e...funziona?

2 commenti:

angie ha detto...

Molto interessante, certo se alieni evoluti e pacifici, vivessero qui sulla terra, avrebbero un bel da fare....Probabilmente gli umani, li tratterebbero come stupidi o li maltratterebbero...o li isolerebbero....
Volevo anche augurarti un buon Natale Edu a te e a tutti i tuoi cari
Angie

EDU ha detto...

Ciao Angie
di sicuro non hanno una buona opinione di noi. Del resto come dargli torto ;)