giovedì 21 giugno 2012

RIP RICHARD LYNCH (1936-2012)


All'età di 72 anni ci lascia una delle mie più grandi icone horror (e in genere "negative") del cinema americano. Richard Lynch, questo il suo nome, di sicuro non sarà sfuggito, spulciando la foto di cui sopra, ai giovani appassionati di cinema per la sua partecipazione al remake di Rob Zombie "Halloween: The Beginning" (e a quanto pare sarà anche nel nuovo "The Lords Of Salem" sempre che qualche produttore hollywoodiano creda ancora in questo progetto).
Lynch prima di approdare al sodalizio artistico con il rocker americano, ha inanellato più di 160 partecipazioni tra film e serie tv.
Qualche nome? A-Team, Vampire, Invasion Usa, I Gladiatori dell' anno 3000, Generazione Zero, La Signora in Giallo, L'Ultimo eroe, Scanner Cop, Vivere nel terrore e molti altri.
Con quel volto "vampirico" e lo sguardo da assassino seriale, Lynch è stato di sicuro uno degli interpriti più apprezzati del cinema di genere e la sua dipartita lascia interdetti e tristi una schiera sterminata di fan tra cui il sottoscritto.

4 commenti:

Nicola ha detto...

Uno dei grandi caratteristi della televisione americana, e anche per un certo periodo, del cinema italiano grazie alla sua amicizia con Ruggero Deodato.
Un vero esperto per i ruoli da cattivo.
Tra parentesi circolava la voce che la sua mimica particolare fosse dovuta al fatto che, quando era un giovane hippy, avesse tentato di darsi fuoco per protestsre contro la guerra in Vietnam

EDU ha detto...

Esatto Nick.
Grandissimo caratterista "negativo" (del resto con quel viso...) e indimenticabile attore di cinema di genere. Davvero un peccato.
Non conoscevo questo dettaglio del Vietnam. Singolare a dir poco!
Ciao.

angie ha detto...

Mi è sempre piaciuto molto, un vero peccato che anche lui se ne sia andato...Bravissimo attore
Ciao

EDU ha detto...

Idem Angie.
Un saluto